Pagine

lunedì 30 aprile 2012

IL METABOLISMO ENERGETICO


IL METABOLISMO ENERGETICO

-          definizione » insieme delle reazioni chimiche usate dalle cellule per sintetizzare ATP
-          si divide in tre processi » glicolisi
                                            » respirazione cellulare
                                            » fermentazione
-          processo catabolico » ricava energia dalle sostanze nutrienti
-          processo anabolico » produce biomolecole energetiche
-          eterotrofi » organismi che ricavano energia dalle sostanze che ingeriscono
                      » sono eterotrofi gli animali, i funghi e i protisti
                      » utilizzano delle reazioni cataboliche
-          autotrofi » organismi che sintetizzano le molecole utilizzando una fonte di energia esterna
                     » sono autotrofi le piante e i vegetali
                     » utilizzano delle reazioni anaboliche
                     » foto autotrofi » autotrofi che ricavano energia dalla luce solare
-          fotosintesi clorofilliana » processo metabolico che utilizza l’energia luminosa per convertire in carboidrati e ossigeno l’acqua e il diossido di carbonio
-          via metabolica » sequenza di tutte le reazioni che costituiscono il processo metabolico
                              » tutte le reazioni sono catalizzate (= permesse) da uno specifico enzima
                              » gli enzimi determinano la velocità con cui avvengono le reazioni
                              » sono organizzate per compartimenti nelle cellule eucariotiche
-          reazione di ossidoriduzione/redox » riduzione » acquisto di elettroni
                                                             » ossidazione » perdita di elettroni
                                                             » è una reazione accoppiata e biochimica
                                                             » esoergoniche
                                                             » endoergoniche
-          reazioni esoergoniche » reazioni spontanee che non necessitano l’implicamento energia per
                                             l’innescamento della reazione
                                         » i reagenti devono essere più energetici dei prodotti
                                         » produzione di energia sottoforma di ATP
-          reazioni endoergoniche » reazioni non spontanee che necessitano dell’implicazione
                                               dell’energia affinché la reazione avvenga
                                            » i reagenti devono essere meno energetici dei prodotti
                                            » consumo di energia sottoforma di ATP
-          esistono delle reazioni sia esoergoniche che endoergoniche che necessitano un iniziale consumo di energia per l’innescamento della reazione, ma alla fine di essa c’è una produzione di ATP, di solito maggiore a quella consumata
-          reazioni accoppiate » reazioni che avvengono insieme (ci deve essere accettore/donatore)
-          reazione biochimica » reazioni in cui c’è uno spostamento di atomi di idrogeno
                                       » implica uno spostamento di elettroni perché un atomo di idrogeno
                                          È costituito da un protone + un elettrone
-          agente ossidante » reagente che si riduce in una reazione redox
-          agente riducente » reagente che si ossida in una reazione redox


COENZIMI

-          coenzima » enzima che collabora con altri enzimi
-          NAD ( nictinamide adenin dinucleotide) » trasporta elettroni nelle cellule
                                                                         » catalizza così le reazioni redox
                                                                         » NAD+ » forma ossidata
                                                                         » NADH+H+ » forma ridotta
-          FAD (flavin adenin dinucleotide) » trasferisce elettroni nel metabolismo del glucosio
                                                            » fornisce l’energia di attivazione delle reazioni


GLICOLISI

-          è un processo in cui il glucosio viene parzialmente ossidato e scisso in due molecole di piruvato ( 1 glucosio = 2 piruvato)
-          è un processo catabolico
-          è una reazione sia esoergonica che endoergonica (consumo di 2 ATP + produzione di 4 ATP)
-          non c’è consumo di ossigeno
-          avviene nel citoplasma delle cellule
  1. consumo di ATP » l’ATP trasferisce un gruppo fosfato e diventa ADP
                                  » l’energia liberata rompe il glucosio
  1. produzione di 4 ATP + 2 NADH
  2. prodotto finale » 2 ATP
                               » 2 molecole di piruvato

RESPIRAZIONE CELLULARE

-          è l’ossidazione del piruvato a due molecole di diossido di carbonio e la riduzione dell’ossigeno a molecole d’acqua
-          avviene solo in presenza di ossigeno per le cellule eterotrofe
-          è un processo molto anabolico
-          avviene nei mitocondri (200 per cellula) » matrice » prime reazioni della respirazione
                                                                       » creste » ultima fase della reazione
-          fasi della respirazione cellulare
1.      produzione di acetato
      » le proteine di trasporto fanno entrare nel mitocondrio il piruvato
      » il piruvato viene ossidato e trasformato in gruppo acetile (molecola con 2 carbonio)
      » il gruppo acetile viene unito dal coenzima A (coA)
      » produzione di un NADH ed eliminazione di un CO2 per ogni piruvato
2.      ciclo di krebs
     » 8 tappe che avvengono nella matrice mitocondriale
     » prima tappa = gruppo acetile + acido ossalacetico = citrato (6 atomi di carbonio)
     » produzione di 3 NADH+H+ / FADH2 / 1ATP per ogni gruppo acetile
     » alla fine del ciclo si produce nuovo ossalacetato per iniziarne uno nuovo
     » per ogni glucosio ci sono due cicli di krebs perché ci sono due atomi di piruvato
3.      fosforilazione ossidativa
     » ossidazione del NADH e del FADH2 che cedono elettroni all’ossigeno
     » ossigeno si riduce » produzione di H2O
     » catena respiratoria » catena di passaggio degli elettroni
     » gli elettroni del NADH/ FADH2 passano attraverso proteine di trasporto della 
        membrana mitocondriale interna
     » gli elettroni rilasciano ad ogni passaggio la propria energia
     » l’energia viene utilizzata per prelevare i protoni presenti nella matrice e trasportarli
        nello spazio intramembrana dalle proteine di trasporto
     » gli elettroni alla fine della catena arrivano all’ossigeno, al quale si legano formando
        molecole d’acqua
     » la matrice mitocondriale è più negativa dello spazio intramembrana, dove c’è più
        concentrazione di protoni
     » forza protomotrice » tendenza a spingere i protoni verso la matrice a causa della
                                         Differenza di carica e concentrazione dei protoni
     » ATP sintetasi » enzima proteina che permette ai protoni di entrare nella matrice
                               » trasforma la forza proto motrice in ATP
   » chemiosmosi » insieme dei procedimenti che portano alla produzione di ATP
   » l’ATP prodotto è nettamente maggiore che nei passaggi precedenti
   » produzione di 28 ATP + 6 molecole d’acqua
-          prodotto finale » C6H12O6 + 6O2 » 6CO2 + 6H2O + 32 ATP
                               » glucosio + 6 ossigeno = 6 carbonio + 6 acqua + 32 ATP

FERMENTAZIONE

-          avviene nel citosol in assenza di ossigeno
-          è un processo anabolico
-          è l’ossidazione del NADH prodotto dalla glicolisi in NAD+
-          si divide in » fermentazione lattica » produce acido lattico
                         » fermentazione alcolica » produce acido etilico
-          lattica » avviene nelle cellule procariote o nelle cellule muscolari umane a causa
                    di un’attività fisica intensa o di uno sforzo prolungato in scarsità di ossigeno
                 » quando non arriva dal sangue abbastanza ossigeno avviene la reazione
                 » acido lattico inviato al fegato che lo converte in glucosio
                 » troppo acido lattico » si ionizza nella fibra muscolare » abbassamento del pH
                 » pH » quantità di protoni presenti in una sostanza
                 » abbassamento pH » riduzione dell’attività cellulare (+ crampi)
                 » produzione di formaggi e yogurt
-          etilica » avviene in certi lieviti e in cellule vegetali
                 » produzione di acido etilico, NAD+, diossido di carbonio
                 » bevande alcoliche sono l’esito della fermentazione dello zucchero dell’uva (nel                                         
                    caso del vino) e dell’orzo (nel caso della birra)
                 » fermentazione alcolica permette la lievitazione del pane
                 » fermentazione favorita dalla presenza del glutine (= proteina elastica)

domenica 29 aprile 2012

SPAGNA - ricerca


Le vacanze Natalizie in Spagna

Le vacanze Natalizie sono, in tutte le culture d’origine cristiano, una festa importante.
In Spagna le feste iniziano celebrando la vigilia di Natale
(la notte del 24 di dicembre) con un pranzo famigliare.
Si mangiano frutti di mare, tacchino o pesce al forno, e per dolce torrone, marzapane, biscotti, confetti e frutta secca ( noci ecc...). Dopo la cena si cantano villancicos, ( canzoni tipiche Natalizie) accompagnate da zampogne y tamburelli e è un’usanza andare alla Messa del Gallo alle 12 della notte.
Il giorno 25, giorno di Natale, si dedica a visitare la famiglia.
Un’altra data importante è il 28 di dicembre: il giorno degli innocenti. In questo giorno, tutto il mondo fa scherzi.
La notte del 31 Dicembre si chiama Nochevieja.
In Spagna, quando suonano le 12 campane si prende un dolce d’uva, una per ogni volta che suonano le campane. La persona che le mangia a tempo ha un anno di fortuna.
Il giorno 1, giorno dell’anno nuovo, si dorme fino a tardi.
Il giorno 5 Gennaio arrivano i Re Magi da Oriente: Melchiorre, Gaspare e Baldassarre, a tutte le città spagnole.
Entrano su un cammello e sfilano per le vie più importanti in una cavalcata piena di musica, luci, colori e caramelle.
Dopo, durante la notte, quando i bambini stanno dormendo, si portano i loro regali involti in una carta. I bambini consegnano questa carta ai postini reali che, durante la festa, si trovano dei posti in centro della città.
I bambini, prima di andare a dormire, preparano acqua e cose da mangiare insieme a caramelle e un bicchierino per i Re Magi e una scarpa ben lucida per i Re si
Il giorno 6 di mattina tutti incontrano i propri regali. Le feste terminano con un pasto famigliare nella quale si prendono altri dolci tipici: le ciambelle dei Re, che è una ciambella dolce con una piccola sorpresa dentro; la persona che la trova, è il re del giorno.
Normalmente nei giorni prima della vigilia di Natale i bambini di solito vanno di casa in casa cantando villancicos per chiedere la mancetta Natalizia, che è una piccola quantità di denaro.
Come in Italia si decorano le case con motivi Natalizi e in tutte le case si fa il Presepe e l’albero di Natale

IL CRIVELLO DI ERATOSTENE


Crivello di Eratostene


2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
146
147
148
149
150
151
152
153
154
155
156
157
158
159
160
161
162
163
164
165
166
167
168
169
170
171
172
173
174
175
176
177
178
179
180
181
182
183
184
185
186
187
188
189
190
191
192
193
194
195
196
197
198
199
200