Pagine

sabato 5 maggio 2012

RIASSUNTO DEL CAPITOLO 12 - promessi sposi



La carestia a Milano nasce da un momento di crisi economica nel dopoguerra e dal malgoverno che aumenta i prezzi suscitando ipotesi differenti nella gente del popolo. Alcuni pensano che i proprietari terrieri nascondano il pane per far aumentare i prezzi, tra cui i fornai, che non volevano vendere per arricchirsi a spese degli altri.
Antonio Ferrer, governatore di Milano in sostituzione momentanea dello spagnolo don Gonzalo, in quel momento impegnato nell’assedio del casale, cercò di risolvere la situazione diminuendo il prezzo del pane per calmare il malcontento della gente, però minore rispetto al valore del grano. Il provvedimento si rivela peggiorare la situazione, soprattutto per i fornai; così don Gonzalo nomina una giunta, che rincara il prezzo suscitando la rabbia della folla.

Lo stesso giorno d’arrivo a Milano di Renzo scoppia la sedizione con l’assalto al forno delle grucce; tutto inizia con l’aggressione dei garzoni dei fornai che portano il pane alle case che lo comandano, poi prosegue con il saccheggiamento e la completa distruzione dello stesso forno. Neanche le autorità riescono a calmare la situazione, il capitano di giustizia infatti riesce ad ottenere solamente un sasso sulla fronte in risposta ai suoi ordini. Il bottino del saccheggio viene radunato in piazza del Duomo, dove si ritrovano ribelli che avevano razziato altri forni della città.

Renzo cede alla curiosità e segue gli avvenimenti dentro la folla ma senza parteciparne, anzi esprime il suo parere e punto di vista, molto più concreto e razionale di quello dei ribelli. Si lascia trasportare dalla voglia di saperne di più e dalla folla che lo spinge fino al Cordusio, dove c’è un forno difeso però da armati, che bloccano il loro entusiasmo quando una voce suggerisce di fare giustizia direttamente al vicario di provvisione, la cui dimora non è lontana da lì.

28 commenti:

  1. fatto molto bene complimenti =D

    RispondiElimina
  2. mi associo complimenti =)

    RispondiElimina
  3. Molto completo e utile, a differenza di student ville che li copia dal libro per scuola....

    RispondiElimina
  4. grazie mi serviva! :)

    RispondiElimina
  5. grazie, mi è stato MOLTO utile e sono contenta di avere scoperto questo sito!!

    RispondiElimina
  6. grazie, molto più comprensibile del testo!

    RispondiElimina
  7. Grazie mille, mi è stato utilissimo!

    RispondiElimina
  8. Ti ringrazio moltoooo

    RispondiElimina
  9. ringrazio voi! è bello fare qualcosa di utile anche per gli altri!! :)

    RispondiElimina
  10. E se, invece di fornire il riassunto che gli studenti copiano, mettessi delle semplici regole per aiutarli a riassumere autonomamente? Opuure proporre uno schema a punti, in modo che gli studenti possano comunque imparare ad esporre e a non copiare? Credo che questo sia lo scopo di ogni blog scolastico che si vuole distinguere da studenti.it o studentville...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, il mio scopo è quello di offrire alle persone un'occasione di approfondimento di argomenti diversi, che vanno in parallelo a quello che sto studiando io a scuola. Non sono un'insegnante e quindi non mi preme creare un blog dove si possa studiare. La scelta è comunque di chi utilizza questo blog, questi miei spunti, perché ogni cosa può degenerare se usata male, anche blog come questo!
      davanti ad uno strumento uno può decidere se usarlo come tale, quindi come aiuto e rimando al lavoro personale, o in maniera totalizzante, ma per questo non sono io che devo cambiare il modo di fare il mio blog!
      grazie comunque per la provocazione, per il consiglio.

      Elimina
  11. Ottima,veramente ottima,sono illustrati bene tutti i particolari,ovviamente in sintesi ma comunque è completa,grazie infinite,non ne avrei trovata una migliore!! XD

    RispondiElimina
  12. Molto utile grazie!

    RispondiElimina
  13. Mi sei stata di grande aiutooo. :-) grazie mille. Sei fortee

    RispondiElimina
  14. grazie mi risparmi di leggere tutto il mio libro di narrativa... GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è un prof vero? XD

      Elimina
  15. Grazie mi serviva :)

    RispondiElimina
  16. grazie mille, un po' troppo riassuntivo per i miei gusti, ma fatto molto bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maro accontentati e non rompere il cazzo

      Elimina
  17. Con lo terrorita a-a-a

    RispondiElimina
  18. complimenti per il riassunto .... mi serviva ..... ne faro buona figura con la prof

    RispondiElimina
  19. Una cosa, sapresti spiegarmi questa vicenda dal punto di vista morale di Manzoni perfavore?

    RispondiElimina
  20. Complimenti, molto utile.grazie

    RispondiElimina